fbpx
5.12 – I terrori della maturità

5.12 – I terrori della maturità

Fra giornate di lezioni, studio solitario e con la sorella Irene per  la matematica (il latino ormai andava bene), incontri alla “Biblioteca Filosofica” con Garin, allenamenti di canottaggio, nel periodo aprile-luglio Vittorio riuscì a vedere Eleonora solo il sabato e...
5.11 – Sulle ali di Aby Warburg

5.11 – Sulle ali di Aby Warburg

La nascita della “Biblioteca filosofica di Palermo” coincide con l’esplodere della cultura e dell’estetica della Belle Epoque fra Vienna e Parigi, Berlino e Roma. La capitale dell’isola vive un periodo d’oro, fra commerci a gonfie vele e la citata famiglia dei Florio...
5.10 – L’amico germanico

5.10 – L’amico germanico

Jakob Wiesengrund era l’unico non siciliano della squadra „6 con“ (sei vogatori + timoniere). Per di più era straniero, ebreo e tedesco. La xenofobia nel 1931 non poteva dirsi moneta corrente nell’Italia che si affacciava al secondo decennio dell’Era Fascista –...
5.8 –Un maestro di vita al liceo

5.8 –Un maestro di vita al liceo

Il ventiduenne Eugenio Garin, da Rieti, laureato alla prestigiosa Scuola Normale Superiore di Pisa dove avrebbe poi insegnato arrivò al liceo Cannizzaro di Palermo come giovanissimo docente con incarico annuale – poi prolungatosi fino al ‘35. Era l’anno scolastico...
5.7 – Due personalità specchio

5.7 – Due personalità specchio

Il rapporto con la signorina Baldi resisteva col passare di giorni e settimane e mesi. Poi col passare del primo e poi secondo e quindi eccoli al terzo anno che iniziò quasi in coincidenza del terzo anno del liceo scientifico per lui – del classico per lei. Eleonora...