fbpx

Ruggero D’Alessandro

La stagione delle sabbie

Il mio primo romanzo pubblicato nel 2011

Uno dei miei primi romanzi in versione e-book (non cartacea) che analizza la vita e i suoi percorsi alla ricerca di noi stessi, attraverso le vicende di Paolo e la sua famiglia nella Palermo degli anni cinquanta.

Una famiglia nella Palermo degli anni Cinquanta. Paolo bambino, Paolo ragazzo, Paolo uomo, fra Parigi, Oxford e Hartford. 
La ricerca di un equilibrio sempre sfuggente, precario e pericoloso, come la vita.
Un romanzo di formazione per fotogrammi e immagini.
Il ritratto virato in seppia di un nucleo familiare avvolto in un bozzolo, che può di volta in volta farsi rifugio e prigione, generatore di passioni profonde, come solo quelle di sangue sanno essere. La famiglia come incubo e scuola di vita, intrico di affetti genuini e altrettanto genuini odi.
Guardarsi indietro, con l’occhio del tempo, con l’affettuoso distacco di chi ha trovato, dopo tanto peregrinare, il proprio posto nel mondo.
Una voce personalissima per una storia universale, con la memoria come filo conduttore.
Una selezione chirurgica, attraverso emozioni e ricordi, alla ricerca del tassello giusto per volti, voci, psicologie, attraverso la geografia del cuore. Alla ricerca del punto di rottura, da cui ripartire per inquadrarsi, mettersi in salvo e ricominciare.

{

«Lo fissò a lungo.
E lui pensò quant’è difficile reggere uno sguardo come quello,
un raggio laser che ti entra dentro e silenzioso ti esplora, cerca di stanarti.
Forse di farti confessare quello che non hai mai detto
a nessuno. Neanche a te stesso.
Proprio lui che si parlava così poco.
Difficile capire chi riesce a volersi veramente bene,
almeno quanto basta per respirare senza affanno.
Si era convinto che lo avrebbe mandato via;
magari senza scortesia, ma con tranquilla freddezza.
Invece gli fece cenno di entrare (…)».

Recenti pubblicazioni

Gioventù ribelle a San Francisco, 2018

In poco più di due anni e mezzo (dalla primavera 1965 all'autunno 1967), il movimento hippie dei ragazzi dai lunghi capelli, jeans sdruciti, sorrisi e fiori in testa, riesce a distaccarsi dalla società circostante, a «darne le dimissioni», a esodare.

Il caso del cadavere quattrozampe, 2018

La seconda inchiesta (dopo "Il cerchio di ghiaccio") del commissario Savino Improta e del giudice istruttore Libero Mistretta parte dal ritrovamento di un cadavere in una posizione a dir poco inquietante; si sviluppa attorno alla figura del dispotico titolare di un impero affaristico...

A sud del tempo, 2015

Uno scrittore, da oltre vent'anni transfuga a Parigi, ritorna nella sua Palermo con la scusa di ritirare un premio letterario, che peraltro lo convince ben poco. È l'occasione temuta e accuratamente evitata fino a quel momento per confrontarsi con immagini del proprio passato...

Il cerchio di ghiaccio,  2016

Un inverno di freddo indimenticabile blocca in una morsa un'intera città (non meglio definita) del centro Italia. Due amici palermitani, un commissario e un giudice istruttore, sono alle prese con un caso che lascia gli inquirenti alquanto perplessi, mentre scuote l'opinione pubblica...

Respiro di Sicilia,

2018

Oggi abbandono il solco delle mie abitudini per perdermi nel tuo respiro finalmente, con calma libera da impegni. Voglio imparare, ancora e ancora, a far l’amore con i tuoi occhi e trovare la giusta diteggiatura delle mani come fossi un pianista, ostinato nell’aspirare all’orecchio assoluto...

Gioventù ribelle a Londra, 2016

La gioventù come categoria (sociale, politica, commerciale, culturale) nasce a Londra tra il 1956 e il 1967. Nel giro di quei dieci anni maledetti e liberi la capitale inglese diventa una sorta di "laboratorio dei giovani moderni", dove nascono, confluiscono e si acutizzano le principali tendenze controculturali...

La stagione delle sabbie, 2011

Il ritratto virato in seppia di un nucleo familiare avvolto in un bozzolo, che può di volta in volta farsi rifugio e prigione, generatore di passioni profonde, come solo quelle di sangue sanno essere. La famiglia come incubo e scuola di vita, intrico di affetti genuini e altrettanto genuini odi.

Prossimamente!

dal prossimo autunno

L’isola infinita 2

Una giovinezza a Palermo

(1927/36)

 

La seconda parte dell’ Isola infinita è già in avanzata fase di scrittura. Vittorio cresce e la sua vita si arricchisce di nuovi episodi. 

Iscriviti alla newsletter per sapere appena sarà pubblicato su questo sito!

 

L’isola Infinita – La villa dei mostri

Hai già letto il primo libro della serie?

1.1 – Il giardino dei mostri

La sfera bianchiccia aveva pulsato tutto il santo giorno, senza un istante di requie. Nemmeno una nuvola a oscurare il cielo, per offrire qualche frammento di frescura alle genti disidratate da quei raggi malefici. Il sole lo si narra ai propri figli come entità...

1.2 – La grande guerra dello Zio Adolfo

Il piccolo Vittorio crescendo si imbatte nella storia, la prima guerra mondiale, seppur lontana dalla Sicilia, coinvolge la sua famiglia e lo Zio Adolfo, un parente ritenuto non proprio “normale”, è chiamato al fronte da cui tutti si chiedono se ritornerà.

1.3 – Tarzan in Sicilia

Il piccolo Vittorio dai dieci anni cominciò a essere sempre meno piccolo. L’altezza dei genitori era del tutto nella norma per i tempi e la latitudine: Natale sul metro e sessantacinque, Maria poco meno di uno e sessanta. Ma tutti e quattro i figli maschi si...

contatti

Scrivi all’autore

14 + 4 =

segui l’isola infinita su: 

Share This