fbpx
2.10 – Anche le strade hanno occhi

2.10 – Anche le strade hanno occhi

Trascorsero altre due settimane scivolando senza scosse né picchi particolari, come fa il tempo quando decide di lasciar vivere le genti nella loro quotidiana atmosfera intrecciata di abitudini e fatiche prive di novità. Vittorio studiava e faceva i compiti e si...
2.6 – Un mondo di sguardi

2.6 – Un mondo di sguardi

Un gruppetto di anziani erano stretti in un angolo del grande bar fra piazza Politeama e via Libertà, intenti a sentire un discorso del segretario del partito Augusto Turati. La precedente URI-Unione Radiofonica Italiana del 1925 si era appena trasformata in EIAR-Ente...
2.5 – Di cuore e di testa

2.5 – Di cuore e di testa

Vittorio percepiva quella prima immersione nelle acque metropolitane come una fulminea scuola per affrontare la città nel modo più inoffensivo possibile. Invece il tutto si stava trasformando in un successo. La scuola lo aveva accolto benissimo, tra nuovi amici,...
2.1 – Tracce di un’esistenza femminile

2.1 – Tracce di un’esistenza femminile

Passò addirittura una settimana senza vedersi né sentirsi. Vittorio non ebbe alcuna voglia di scendere al bar sottocasa per telefonare ad Eleonora. Del resto, anche cercare Mirko gliela avrebbe dolorosamente ricordata. Doveva sentirsi come? Non lei ma lui stesso....
1.11 – Apprendistato per adolescenti 1927

1.11 – Apprendistato per adolescenti 1927

Vittorio si sedette a metà della gradinata da dove poteva godersi una vista che spaziava fin quasi verso il fondo di via Cavour, all’altezza dell’austera sede sicula della Banca d’Italia. I carretti erano numerosi a mostrare le merci, tra frutta e verdura, pesce e...